Finanziamenti, prestiti agevolati e altri strumenti utili: sono quelli messi in campo da Regione Lombardia con StartUP & ReStart, un programma finalizzato a favorire la nascita e lo sviluppo di nuove imprese lombarde (Start-Up) e la ripresa di quelle esistenti (Re-start).

Sul sito della Regione sono stati pubblicati i bandi relativi al nuovo progetto. Che si propone di aiutare le Pmi anche attraverso la creazione di una rete di professionalità che affiancheranno gli imprenditori fino a tre anni dalla nascita della nuova attività.

Attraverso uno sportello telematico dedicato (già attivo dal 24 ottobre), gli imprenditori (o aspiranti tali) hanno la possibilità di sottoporre la loro idea di business, che sarà valutata in base all'innovazione e alla sostenibilità economico finanziaria.

Avranno quindi la possibilità di accedere ad un contributo a fondo perduto di importo pari a 5 mila euro, forfettario, a copertura delle spese generali legate all'avvio o al rilancio dell'impresa.

Ulteriore possibilità offerta è l'erogazione di un finanziamento a tasso agevolato (precisamente dello 0,5% annuo) a medio termine (da 3 a massimo 7 anni), diretto (cioè senza intermediazione bancaria) disponibile per importi di minimo 15 mila e massimo 100 mila euro, fino al 100% dell'investimento ammissibile, sempre per le spese legate agli investimenti di avvio o rilancio dell'attività imprenditoriale.

Da ultimo, le imprese selezionate potranno anche ottenere contributi a fondo perduto per servizi di affiancamento erogati dai soggetti inclusi nell'elenco approvato da Regione Lombardia. In questo caso l'importo massimo è di 24 mila euro a impresa, su un arco temporale massimo di 36 mesi.

Maggiori informazioni e dettagli sull'iniziativa sono disponibili all'indirizzo http://www.re-startup.regione.lombardia.it.