Finanziamenti agevolati per donne, giovani, e lavoratori destinatari di ammortizzatori sociali: questi i beneficiari dell'iniziativa Giovani della regione Toscana per facilitare l'avvio di nuove imprese e l'attività imprenditoriale.

Il progetto lanciato dalla legge regionale n°28 dell'11/07/2011 è ancora attivo e prevede la scadenza del 30 aprile 2015. Le risorse messe a disposizione sono complessivamente 12 milioni di euro in tre anni che sono così ripartite: il 30% è destinato al finanziamento dell'imprenditoria femminile, il 20% è destinato ai lavoratori destinatari di ammortizzatori sociali e il 50% a finanziare le imprese di giovani fino a 40 anni.

Al progetto possono accedere le piccole e medie imprese (incluse le cooperative) con sede legale e operativa in Toscana, iscritte o in corso di iscrizione al Registro delle imprese della Camera di Commercio.

Le imprese possono essere costituite da:

  • giovani con età non superiore ai 40 anni
  • donne, senza limite di età
  • lavoratori destinatari di ammortizzatori sociali per un periodo minimo di 6 mesi nei 24 precedenti la domanda di agevolazione; anche qui nessun limite di età

I requisiti devono riguardare il titolare o in caso di imprese con più soci, almeno il 50% degli stessi.

Per quel che riguarda le imprese, il finanziamento per giovani, donne, e destinatari di ammortizzatori sociali è destinato a quelle di nuova costituzione e cioè nate nel corso dei 6 mesi precedenti o successivi la data di presentazione della richiesta, oppure alle imprese in espansione.

Le agevolazioni possono essere concesse nelle forme di prestazione di garanzia, contributo per la riduzione del tasso di interesse e assunzione di partecipazioni di minoranza nel capitale dell'impresa.

Per accedere alle agevolazioni è necessario inviare la domanda ai soggetti finanziatori e contemporaneamente a Fidi Toscana, sul sito fiditoscanagiovani.it. L'ente, una volta smistate le domande e verificato il possesso dei requisiti, darà comunicazione entro due mesi dell'ammissione all'agevolazione richiesta.