Un finanziamento regionale per complessivi 30 milioni di euro al fine di sostenere l'avvio di nuove imprese con particolare riferimento alle start up lombarde che investono nell'innovazione e che beneficeranno di un azzeramento dell'Irap, l'imposta regionale sulle attività produttive. Questo è quanto ha approvato la Giunta regionale lombarda su proposta che è stata presentata da Mario Melazzini, l'assessore alle Attività produttive, alla Ricerca ed all'Innovazione.

I fondi stanziati, in accordo con quanto riporta il sito Internet della Regione Lombardia, saranno così ripartiti: 7 milioni di euro di finanziamenti erogabili con la formula dei contributi a fondo perduto, ed i restanti 23 milioni di euro di finanziamenti diretti a rimborso.

Si prevede che le imprese che otterranno sostegno, supporto ed affiancamento saranno in tutto 400 come segue: 100 imprese supportate nella fase di rilancio e 300 nuove realtà imprenditoriali innovative con un impatto occupazionale positivo stimato all'incirca in tremila unità lavorative.

Sono tre le fasi previste: con la prima si punta a selezionare i soggetti da affiancare alle start up innovative con particolare riferimento, tra gli altri, agli incubatori. Nella seconda fase avverrà la selezione delle nuove imprese beneficiarie dei finanziamenti in base al Business Plan. La terza ed ultima fase del progetto di affiancamento e di sostegno finanziario coincide con l'approvazione del programma di investimenti e con l'erogazione dei finanziamenti.