Pensionati INPS, dopo le batoste della riforma Fornero sui fondi previdenziali, si rivela ancora più importate la convenzione predisposta proprio dall'INPS (Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale) per contenere il livello dei tassi di interesse e tutelare i pensionati intenzionati a chiedere un prestito.

IBL Banca aderisce a tale convenzione, che offre appunto l'opportunità ai pensionati di usufruire di prestiti a tasso agevolato con la formula della cessione del quinto della pensione. La cessione del quinto è una particolare forma di finanziamento, il cui rimborso avviene trattenendo la rata mensile dalla pensione. La rata può raggiungere al massimo un quinto della pensione.

Un'importante iniziativa quella messa in atto tra INPS e gli istituti di credito che garantisce una stretta collaborazione al fine di offrire prodotti finanziari ottimali anche per i pensionati.

Recandosi in una filiale del Gruppo IBL Banca i pensionati possono avvalersi della consulenza diretta del personale IBL che si occupa anche di adempimenti burocratici e può verificare e avviare in tempo reale l'istruttoria della pratica grazie al collegamento on line con l'INPS.

"Questa convenzione offre specifiche tutele ai pensionati e rappresenta il giusto mix tra offline e online - dichiara Simone Lancioni, responsabile Marketing & Advertising di IBL Banca - Il personale in filiale fornisce le informazioni utili al cliente per individuare la soluzione più adeguata e sostenibile, mentre i servizi on line permettono di semplificare alcuni passaggi"

Grazie alla convenzione con INPS, IBL Banca riserva quindi ai pensionati speciali agevolazioni sul prestito con cessione del quinto; ecco i dettagli:

  • possono accedere ai prestiti tutti i titolari di una pensione INPS di importo di circa 500 euro al netto della quota cedibile
  • sono garantiti tassi d'interesse contenuti e fissi per tutta la durata del finanziamento con condizioni di contratto più favorevoli rispetto a quelle di mercato
  • la convenzione con l'INPS è sinonimo maggiori tutele
  • la procedura di istruttoria è semplificata e la durata del prestito può andare da 24 a 120 mesi

Finalmente anche i pensionati possono godere di agevolazioni sui prestiti bancari e la convenzione rappresenta un tassello importante per lo sviluppo dei rapporti fra istituti e fondi di previdenza e pensionistici.