Si chiama UniCredit Ad Honorem ed è la soluzione ideata da UniCredit per venire incontro a giovani studenti universitari in cerca di credito per poter concludere serenamente i propri studi; il prestito studenti è stato riproposto anche per il nuovo anno accademico ed è rivolto agli studenti residenti in Italia di cittadinanza comunitaria ed extracomunitaria iscritti agli atenei partner di UniCredit.

Per ottenerlo è sufficiente rivolgersi alla propria Università, con i responsabili che indicheranno criteri di valutazione ed esito della richiesta; il prestito offre una linea di credito in conto corrente UniCredit per un periodo variabile a seconda del corso di studi (periodo di fruizione), con l'ammontare del denaro utilizzato che al termine del periodo di fruizione stesso rappresenterà l'importo che verrà trasformato in prestito personale.

Una volta concluso il ciclo di studi il beneficiario potrà decidere se richiedere o meno il cosiddetto "periodo di grazia", ovvero un periodo di tempo, della durata massima di 2 anni, che potrà trascorrere prima di iniziare a rimborsare il prestito.

Il programma di funzionamento del prestito si articola nello specifico in tre periodi: di fruizione (durata da 1 a 3 anni), di grazia (opzionale, durata da 0 a 2 anni) e di rimborso (che va da un minimo di 1 anno a un massimo di 15 anni). Il primo rappresenta l'arco di tempo durante il quale il titolare potrà studiare ed utilizzare tranquillamente il credito concessogli, del secondo si è già detto, mentre il terzo costituisce l'arco temporale durante il quale verrà reso l'importo ricevuto.

Fatti salvi i presupposti generali appena descritti, le condizioni di importo concedibile, durata del finanziamento ed eventuale durata del periodo di grazia vengono stabilite nell'ambito di ogni singola convenzione tra la Banca e l'Ateneo di riferimento.