I prestiti personali possono erogare anche cifre davvero elevate: ad esempio il Prestito Maxi Pignoratizio è un finanziamento proposto dalla banca Intesa Sanpaolo che può essere ottenuto, con le dovute garanzie, per importi fino a 100.000 euro; come tutti i finanziamenti definiti prestiti personali è dedicato esclusivamente a privati che lo richiedano per fini di credito al consumo.

Il cliente che intenda domandare Prestito Maxi Pignoratizio di Intesa Sanpaolo dovrà avere una età massima di 80 anni al termine del piano di rimborso del finanziamento; occorre inoltre che abbia un lavoro dipendente a tempo indeterminato oppure che sia un autonomo con adeguato reddito: per provare tale situazione, si deve consegnare come documentazione l' ultima dichiarazione dei redditi e/o le ultime buste paga, oppure il cedolino della pensione visto che tale questo finanziamento è inteso da Intesa Sanpaolo anche come prestito pensionati.

La cifra minima che questo Prestito Maxi Pignoratizio eroga è di 8000 euro, quella massima come detto sopra è di 100.000 euro per la versione "Plus" del finanziamento, mentre è di 75.000 euro per la versione normale: non rientra però in quei tipi di finanziamenti adatti all' acquisto di immobili, ovvero i mutui; come garanzie, leggiamo sul sito di Intesa Sanpaolo, sono necessari "strumenti finanziari (azioni, obbligazioni o quote di fondi comuni di investimento) e certificati di deposito a supporto della valutazione del merito creditizio, depositati obbligatoriamente su un deposito titoli acceso da almeno trenta giorni presso la Banca in cui viene richiesto il prestito".

Prestito Maxi Pignoratizio di Intesa Sanpaolo può venire rimborsato con piani di rimborso concordabili tra 2 e 10 anni, a tasso fisso per somme fino a 50.000 euro oppure a tasso variabile per somme maggiori.