I pensionati Inps possono richiedere prestiti specifici offerti appositamente per loro dagli istituto di credito. Ma anche in questo caso non tutte le offerte sono uguali, alcune offerte offrono rate più basse altre più alte.

Proprio per questo motivo di seguito verrà riportata una comparazione delle offerte ritenute più convenienti, riservate dagli istituti di credito ai pensionati che hanno affidato la propria previdenza sociale all'Inps.

Teniamo presente che le rate possono avere un importo non superiore ad un quinto dell'importo mensile della pensione.

Prestito Personale Avvera: prestito di 10.000 euro da restituire in 36 mesi. Rata mensile di 331,7 euro con un Taeg dell 13,37%

Rata Bassotta di IBL: prestito di 10.000 euro da restituire in 36 mesi. Rata mensile di 321 euro con Taeg del 10.08%.

Prestito Facile Medium della Banca Popolare di Vicenza: prestito di 10.000 euro da restituire in 36 mesi. Rata mensile di 332,1 euro con Taeg del 13,93%.

Prestito Personale della Banca Popolare di Sondrio: prestito da 10.000 euro da restituire in 36 mesi, propone un Taeg del 14,76% e un Tan dell'11.04%.

Abbiamo preso in considerazione una cifra abbastanza bassa, di 10.000 euro, da poter restituire in un periodo di tempo abbastanza breve, 3 anni, ma ovviamente l'esempio era volto soltanto a mostrare la differenza di rata su stesso importo e durata. Gli istituti creditizi ovviamente danno la possibilità di scegliere l'importo finanziabile e la durata del piano di ammortamento sempre in base alle esigenze del cliente.