Con i dati statistici che attestano un aumento dei disoccupati nella fascia under 35, sono sempre maggiori le richieste di accesso a prestiti personali avanzate dai cittadini.

Si tratta di uno scenario che si presenta ancor più spesso a tutte le persone che non sono senza busta paga o che sono ancora alla ricerca di un lavoro: spesso una piccola somma per l'avvio di un'attività o per eventuali emergenze può aiutare a risolvere le problematiche in essere (interessante il caso di prestiti per disoccupati di 4.000 euro)

Prestiti per disoccupati: i beneficiari del prestito personale

Innanzitutto sono tutti nella stessa fascia: precari, casalinghe e disoccupati. Le banche solitamente fanno poca, pochissima distinzione. Per le banche condizione essenziale per richiedere un prestito è avere un contratto a tempo indeterminato, dunque sono categorie che non vengono prese in considerazione, a parte alcune eccezioni che vedremo appunto nel dettaglio.

In condizioni di difficoltà, è sempre complicato riuscire ad ottenere un supporto economico, a meno che non si abbia la possibilità di utilizzare come garante una persona o un immobile in grado di coprire eventuali inadempimenti della rata. Soddisfatte questi requisiti, è possibile andare a scegliere le condizioni migliori per ottenere il prestito. Utilizzando il servizio di comparazione di SuperMoney, è possibile stilare le 4 migliori offerte per un prestito di 10.000 euro da rimborsare in 4 anni:

  • Credem: il prestito personale Avvera offre un Taeg 13,16% un Tan 11,90% con una rata mensile di 262,80 euro e un importo finale dovuto di 12.739 euro.

  • Banca Popolare di Vicenza: il prestito Facile Medium si basa su Taeg 13,74%, Tan 11,99 e ha una rata mensile di 263,30 euro con importo dovuto di 12.859 euro.

  • Banca Popolare di Sondrio: il Taeg è del 14,49% con Tan di 11,04%, rata di 258,60 e un importo finale di 13.018 euro.

  • Unicredit: il CreditExpress Dynamic ha un Taeg del 15,57% e un Tan del 12,90% con somma finale di 13.179. La rata mensile è di 267,8 euro.

Prestiti personali per disoccupati, abbiamo visto che è possibile

Come avete visto questo genere di prestiti personali sono spesso e volentieri intesi come dei piccoli finanziamenti per giovani disoccupati che ad esempio stanno per cominciare una piccola attività.

Alcuni nostri consigli per ottenere il prestito nel modo più agevole possibile

  • fornite tutte le garanzie possibili

  • limitate le somme richieste cercando di non superare i 5.000 euro

  • controllate meticolosamente la vostra situazione creditizia personale accertandovi di non essere iscritti nel Registro Cattivi Pagatori (quando infatti non si riesce a restituire un debito con le banche i dati relativi ai mancati pagamenti verranno inseriti nei Sistemi di Informazioni Creditizie, dove rimangono fino a 36 mesi)

Paradossalmente il concetto che sta dietro al prestito personale per chi vive una situazione economica diciamo instabile, vale anche per i mutui per disoccupati, anche qui, possono essere richiesti a fronte di solidissime garanzie personali alle spalle.

Confronta le migliori offerte prestiti sul comparatore che maggiormente è in grado di proporti un'offerta votata al risparmio e alla qualità! Scegli Supermoney e rimani sempre costantemente aggiornato sulle novità del momento!