Piccoli segnali di ripresa per l'Italia, con i dati odierni dell'Istat che indicano il picco massimo da un anno della fiducia delle imprese. Rimane in ogni caso molto complicata la situazione del lavoro in Italia: sono infatti sempre frequenti le richieste di prestito da parte di disoccupati e cittadini senza busta paga.

In questo senso forniamo un nuovo aggiornamento per tutti coloro che sono in cerca di occupazione e che hanno esigenza di liquidità: prima di elencare le possibilità di finanziamento, con il dettaglio di rate e tassi di interesse, ricordiamo che i prestiti per disoccupati, se si rispettano determinati requisiti, sono possibili e possono essere erogati dagli istituti di credito senza troppi patemi d'animo.

L'importante è fornire garanzie valide, come quelle di un parente con situazione economica solida, o quelle di un immobile di proprietà, con il quale la banca si tutela in caso di mancato pagamento della rata mensile.

Rispettate le condizioni suddette, andiamo a verificare le migliori offerte al 27 settembre 2013: il caso proposto è quello di un 30enne disoccupato che richiede un prestito di 4.000 euro rimborsabile in 4 anni (48 rate mensili). I dati aggiornati tramite il comparatore di SuperMoney presentano tre preventivi migliori. Ecco il dettaglio con rate, tassi e importo finale dovuto

Credem Prestito Avvera

  • Rata: 105,1 euro
  • Taeg: 13,15%
  • TAN 11,90%
  • Importo finale: 5.095

BPV Prestito Facile Small

  • Rata: 105,3 euro
  • Taeg: 15,36%
  • TAN: 11,99$
  • Importo finale 5.260

UniCreditExpress Dynamic

  • Rata: 107,1 euro
  • Taeg 17,55%
  • TAN 12,90%
  • Importo finale 5.391