Tecnologie per gli Ambienti di Vita, Scienze della vita, Tecnologie per le Smart Communities, Fabbrica Intelligente. Ed ancora Energia, Chimica verde, Aerospazio, Agrifood e Mezzi e sistemi per la mobilità di superficie terrestre e marina. Sono questi in Lombardia i nove cluster regionali che, considerando i progetti presentati, sono stati ritenuti meritevoli di ottenere un finanziamento da parte del Miur, il Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca.

Ne dà notizia l'Amministrazione regionale dopo che la Giunta lombarda per i nove cluster ha stanziato un milione di euro su proposta che è stata formulata da Mario Melazzini, l'assessore alle Attività produttive, alla Ricerca ed all'Innovazione. Ora, per quel che riguarda le prossime tappe, la Regione per i progetti avviati provvederà a sottoscrivere con il Miur i relativi accordi a fronte di ogni realtà operante nel campo della ricerca, su tematiche legate ai cluster, che potrà ottenere annualmente finanziamenti da un minimo di 50 mila ad un massimo di 100 mila euro.

La Regione Lombardia, come sottolineato proprio dall'assessore Melazzini, è l'unica in Italia in questo momento ad avere un cluster corrispondente ad ogni tematica del bando nazionale. Per cluster tecnologico si intende quel gruppo di imprese, istituzioni di ricerca ed operatori economici che, presenti e distribuiti sul territorio, sono in grado di sviluppare attività di ricerca e formazione, e di avere in uno specifico settore delle competenze specializzate tali da poter contribuire al miglioramento della competitività.