Sempre più utenti sono alla ricerca di prestiti e finanziamenti a tassi agevolati e a condizioni vantaggiose per poter spostare liquidità, operare investimenti, o semplicemente affrontare con maggiore serenità le spese necessarie a soddisfare il proprio fabbisogno quotidiano; purtroppo non è affatto semplice orientarsi sul mercato, con la necessità di dover reperire l'opzione maggiormente rispondente alle proprie esigenze a costituire un ostacolo spesso insormontabile.

Tra le soluzioni maggiormente in grado di venire incontro alle diversificate esigenze degli utenti è bene prestare attenzione a Duttilio, la nuova tipologia di prestito lanciata da Agos Ducato che vede nella flessibilità e duttilità (come suggerito dallo stesso nome scelto per etichettare il finanziamento) delle condizioni offerte i propri punti di cardine.

Duttilio - che mette a disposizione sino a 30.000 euro con TAN e TAEG fissi al 5,89 e al 6,89%, rimborsabili con rate mensili che vanno da un minimo di 12 ad un massimo di 120 - offre in particolare agli utenti la possibilità di saltare la rata del finanziamento posticipandone il rimborso (il primo differimento può essere richiesto dopo il regolare pagamento di almeno 3 rate del finanziamento anche se la prima rata utile che verrà differita sarà la settima), di modificare la rata del finanziamento aumentandola o diminuendola in base alle proprie esigenze (anche qui per richiedere il differimento bisogna prima aver saldato le prime tre rate) e di estinguere l'intero debito anticipatamente e senza penali, qualunque sia l'importo residuo.

Per avere concretamente idea dell'offerta (valida sino al 31 dicembre 2013), è sufficiente pensare che se si ricevessero 13.000 euro, l'importo andrebbe reso con 84 rate mensili da 193 euro l'una; l'importo totale da rendere sarebbe di 16.349 euro, con commissioni di istruttoria, imposta di bollo su finanziamento e rendiconto annuale e spese mensili di gestione della pratica pari rispettivamente a 260, 16, 2 e 1,30 euro. Agos precisa infine che le condizioni economiche dell'offerta, in particolare in termini di tassi applicati (TAN e TAEG) e importo delle rate mensili, potranno subire variazioni in funzione del profilo finanziario del richiedente.