Tutti i Paesi dell'Ue sono travolti dalla crisi economica e tra le varie misure atte a fronteggiare la necessità di liquidità dei consumatori, ecco il nuovo fenomeno del credito in Gran Bretagna, i "Payday loan" ossia i prestiti a tempo, per coprire la quarta settimana del mese degli inglesi.

La forma di microcredito che in Italia è poco usata può raggiungere l'importo di mille sterline (1.200 euro circa) e il prestito può essere restituito con la successiva busta paga del beneficiario. Wonga è una delle società finanziarie esperte di questa particolare linea di microcredito, con erogazione velocissima, offre fino a mille sterline con un tasso del 5,8%, per un guadagno della società creditizia del 67% solo nel 2013.

Questa particolare linea di microcredito è rivolta soprattutto a famiglie che devono fronteggiare spese improvvise, tributarie o mediche o semplicemente che non riescono ad arrivare alla fine del mese, giovani lavoratori, single con una busta paga. Infatti, il credito è utilizzato per la motivi personali, raramente per coprire spese di un'attività commerciale e dalle statistiche sarebbero 500 mila famiglie italiane che potrebbero approfittare di questa formula di credito.

Attualmente in Italia questa particolare linea di credito, considerata uno strumento per lo sviluppo economico che permette l'accesso ai servizi finanziari anche a persone in difficoltà, è poco utilizzata, inoltre il microcredito a tempo ha sollevato molte critiche dall'Autorità locale inglese, infatti, i Payday loan, i prestiti a tempo, vengono usati per mantenere un livello di consumo in emergenze che si ripresentano ogni mese e risultano essere più convenienti per gli Istituti di credito che per i consumatori in difficoltà.