Offrire a cento artigiani, e quindi ad altrettante famiglie, la possibilità di chiedere un prestito di diecimila euro a tasso zero. Succede con "Mano Tesa Casartigiani", l'iniziativa dell'Associazione di categoria che rappresenta un punto di partenza per aiutare la piccola imprenditoria in difficoltà.

I fondi per i primi 100 prestiti a tasso zero, in accordo con quanto messo in risalto da Casartigiani attraverso il proprio sito Internet, sono stati reperiti raschiando letteralmente il fondo del barile. Ora Casartigiani auspica che all'iniziativa "Mano Tesa Casartigiani" possano aderire anche le Camere di Commercio, i Consorzi, le Associazioni ed ogni altro soggetto di buona volontà.

Per chiedere il prestito a tasso zero, attualmente solo per le prime cento richieste che saranno accettate, occorre essere iscritti alla Casartigiani, occorre presentarsi presso uno degli Artigiancassa Point, e bisogna dimostrare che la propria attività versi in uno stato caratterizzato da difficoltà oggettive.

L'iniziativa della Casartigiani si spinge oltre quello che è il proprio ruolo, ovverosia quello della rappresentanza e dell'erogazione di servizi e di informazioni per gli associati. Pur tuttavia in una fase come quella attuale si è preferito non rimanere con le mani in mano nel lanciare un progetto che punta anche a dare un segnale a chi intenda in maniera concreta collaborare per evitare che molti professionisti siano costretti a chiudere i battenti a causa delle difficoltà nell'ottenere i prestiti. D'altronde è proprio la micro impresa e la piccola impresa a soffrire maggiormente delle restrizioni nell'accesso al credito attraverso il sistema bancario.