Con l'Inps i pensionati ed i lavoratori pubblici possono richiedere il prestito con la cessione del quinto della pensione o dello stipendio. Il canale di riferimento per presentare la richiesta, e quindi avviare l'istruttoria ai fini dell'erogazione, è sempre quello bancario in forza a delle specifiche convenzioni. Ma quali sono le società di credito aderenti?

Ebbene, in accordo con quanto si legge ad oggi sul sito Internet dell'Inps, sono convenzionati con l'Istituto per la cessione del quinto Agos Ducato, Unicredit, Prestitalia, Apulia Prontoprestito, Bnl Finance, Finanziaria M3.

Ed ancora, Sefital Finanziamenti, Logos Finanziaria, Prestinuova, Profamily, Intesa Sanpaolo, Deutsche Bank - Poste Italiane, Cassa Depositi e Prestiti fra il personale, Banca di Sassari, Creditis Servizi Finanziari, Banca Popolare Pugliese, Italcredi e Fincentrale.

Terminata con esito positivo l'istruttoria bancaria, a tutela del pensionato l'Inps effettua delle verifiche sull'Istituto che eroga il prestito con la cessione del quinto dello stipendio o della pensione, e controlla il tasso applicato. Ed ancora verifica che le trattenute sulla pensione non superino un quinto dell'importo, e che sul contratto la banca o la società finanziaria indichi tutte le voci di costo previste.

Il riferimento nello specifico non è solo al tasso applicato sul prestito con la cessione del quinto, ma anche ad eventuali costi di istruttoria, penali di estinzione anticipata e spese assicurative sostenute per la copertura del rischio di premorienza.