Per favorire la ripresa dell'economia post-crisi è essenziale promuovere la nascita e lo sviluppo di nuove piccole e medie imprese, linfa dell'economia italiana. Per fare ciò occorre creare opportunità di accesso al credito necessario per avviare un progetto, sostenendolo nella sua fase iniziale. Se sei un aspirante imprenditore e stai cercando un finanziamento ad hoc per dare vita alla tua idea potresti trovare interessanti i prestiti per start up di UBI Banca e UniCredit. Vediamoli nel dettaglio.

UBI Banca imprese: prestiti per start up

I prestiti per start up di UBI Banca fanno parte di una nuova politica avviata già da qualche mese e finalizzata al rilancio dei finanziamenti ai giovani e alle start up, al motto di "Mettersi in proprio è un'impresa".

Il prestito di UBI Banca per l'impresa può raggiungere i 50.000 euro, erogati in un'unica soluzione a tasso variabile. I rimborsi sono previsti entro un minimo di 18 mesi e un massimo di 60 mesi, comprensivi anche di un eventuale periodo di preammortamento fino a 12 mesi. In questo modo UBI Banca vuole agevolare ancora di più i giovani imprenditori, sollevandoli dall'obbligo di rimborso del capitale per i primi 12 mesi di avvio dell'attività, periodo in cui si concentrano le maggiori spese.

Il credito così ottenuto può essere utilizzato per andare a coprire i costi derivanti da spese di avviamento, investimenti produttivi e assunzione di personale. Possono richiedere i prestiti per start up di UBI Banca gli imprenditori attivi in qualsiasi settore dove il proprio potenziale e talento possano essere messi a frutto.

Afferma Victor Massiah, consigliere delegato del Gruppo UBI Banca "Per molti giovani progettare il futuro non significa solo acquistare la prima casa: le loro idee hanno bisogno di trasformarsi in concrete iniziative imprenditoriali".

DA LEGGERE: Prestiti agevolati per le start up innovative: fino a 1,5 mln a testa

UBI Banca imprese: Qui UBI Affari e Digital Banking Imprese

Oltre a soluzioni di credito ad hoc, per semplificare ulteriormente la vita delle piccole e medie imprese che decidono di affidarsi a UBI Banca, questa ha messo a loro disposizione anche una piattaforma di internet banking. In questo modo è possibile per gestire tutte le informazioni sui rapporti bancari e le varie operazioni della tu azienda direttamente da pc.

Con Qui UBI Affari potrai effettuare bonifici, pagamenti, acquistare e vendere e titoli e tanto altro, 24 ore su 24 e anche da tablet e smartphone grazie alla pratica applicazione.

Inoltre, il servizio di Digital Banking Imprese offre alcune funzionalità estremamente utili, come ad esempio Multibanca, che permette di visualizzare le informazioni relative a tutti i rapporti bancari aperti presso istituti aderenti al Corporate Banking Interbancario (CBI). O ancora, Multiprofilo, per decidere quale livello di operatività assegnare a ciascun utente.

Prestiti per startup di UniCredit

La seconda possibilità di prestito che illustriamo fa invece parte della proposta di Banca UniCredit. In questo caso la nuova impresa può richiedere un importo che può raggiungere i 100.000 euro per una durata massima di 7 anni (incluso un massimo di 24 mesi di preammortamento). Il rimborso può essere suddiviso in rate mensili, trimestrali o semestrali con possibilità di tassi d'interesse fissi o variabili. Per avere accesso al finanziamento occorre essere iscritti da non più di 21 mesi al C.C.I.A.A. (Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura).

Fast Credit, prestiti veloci per start up

Per agevolare maggiormente le start up, UniCredit ha sviluppato Fast Credit, un servizio di accesso al accredito rapido e semplificato, grazie all'iter di valutazione snello. In questo modo la banca potrà deliberare rapidamente l'emissione di nuovi fidi per sostenere di volta in volta i progetti della tua impresa .