Il progetto Eures, lanciato alcuni anni fa dall'Unione Europea, per favorire la mobilità intra-europea dei lavoratori e supportare le aziende nella selezione di candidati, può vantare crescenti riscontri positivi alle giornate di recruitment organizzate nei vari paesi membri.

Negli ultimi tempi, aziende di Germania e Belgio hanno chiesto aiuto a Eures per trovare giovani ingegneri residenti in paesi UE. Eures ha subito risposto organizzando eventi di selezione preparati ad hoc.

Le iniziative sono accolte sempre con entusiasmo dalle imprese che necessitano costantemente di prestiti e agevolazioni per l'assunzione di giovani.

Le opportunità in Europa

Per quanto riguarda la Germania, da due anni, Eures organizza in Spagna l'evento "Ingegneri in Germania" attraverso il quale ingegneri spagnoli hanno avuto l'opportunità di trovare lavoro specializzato nella nazione considerata motore dell'economia europea. Ben 18 aziende tedesche si sono affidate a Eures Spagna per la selezione di candidati idonei che avessero la padronanza della lingua tedesca. Dalla due giorni organizzata quest'anno, le aziende hanno assunto sei ingegneri subito e altri candidati sono in varie fasi del processo di assunzione presso le società tedesche partecipanti. I circa 500 ingegneri che hanno preso parte all'incontro hanno mostrato soddisfazione per i contenuti e la qualità del meeting, il quale ha permesso loro di aprire gli orizzonti lavorativi.

In Belgio Skyline Communications si è affidata a Eures perchè non riesce a trovare ingegneri in patria, dal momento che la figura dell'ingegnere si è molto indebolita nelle Fiandre e le aziende trovano grande difficoltà a reperire candidati, dovendosi affidare a risorse estere. Skyline ha assunto cinque ingegneri alla manifestazione 2012 in Portogallo e altri otto sono attualmente in fase di selezione.

In Belgio si affidano a Eures ben 200 aziende che hanno assunto in Portogallo 38 persone alla fiera di Lisbona e 41 in altri job meeting portoghesi.

Nelle Fiandre le autorità locali hanno istituito un Help Desk per quanti vogliono lavorare nella regione, fornendo supporto logistico ai giovani europei che intendono stabilirsi nei distretti produttivi locali. I nuovi arrivati possono iscriversi ai corsi di lingua in neerlandese, sono aiutati a trovare alloggio e scuole. L'obiettivo di Eures Belgio è consentire ai dipendenti stranieri delle aziende, di restare nel paese per un lungo periodo.

Nuovi scenari per gli italiani

Per i giovani ingegneri italiani si apre, in sostanza, un interessante scenario lavorativo oltre frontiera da perseguire per trovare un canale lavorativo adeguato alle competenze acquisite all'Università e nelle esperienze di lavoro già maturate.