Per le famiglie con situazioni economiche difficili sono previsti contributi di diverso tipo calcolati da "Leggi dello Stato". Possono chiedere un aiuto economico ai Servizi Sociali del Comune, tutte le famiglie con minori e con gravi condizioni finanziarie, questi aiuti possono essere finalizzati a una specifica esigenza o in sussidi mensili.

Le famiglie italiane con figli al di sotto dei tre anni, con un introito non superiore ai 6.000 euro, con un'unica casa, con un unico servizio del gas e elettrico ad uso familiare e con meno di 15.000 euro di denaro in banca, hanno diritto alla "Carta Acquisti" del costo di 40 euro al mese come supporto per le spese familiari di gas e luce e per la spesa alimentare.

Si potrà utilizzare la Carta Acquisti per realizzare compere nei negozi autorizzati con sconti convenzionati che appoggiano il progetto "Carta Acquisti". A tutti gli eventuali beneficiari verrà spedita una lettera con i chiarimenti su come procurarsi la Carta, che sarà possibile richiederla negli Uffici Postali, allegando il modulo alla lettera e l'adeguata documentazione, presentando il tutto. Un altro vantaggio per le famiglie con i figli nati o adottati tra il 2009 e il 2014, è il prestito a tasso agevolato. L'estensione del prestito non dovrà essere al di sopra dei cinque anni e non dovrà oltrepassare i 5.000 euro.

Dal pagamento del ticket sanitario sono esentati: i bambini al di sotto dei 6 anni riguardanti a un nucleo familiare con un reddito totale non superiore ai 36.152 euro; i disoccupati iscritti al Centro per l'Impiego con familiari a carico; persone con malattie croniche o invalide: celiachia, diabete, malattie metaboliche, sindrome di down, paralisi cerebrale infantili, la deroga può essere parziale o totale.

Le famiglie con figli minori affetti da celiachia avranno la possibilità di chiedere all'Agenzia USL di residenza, dei buoni per la spesa di prodotti senza glutine, oltre che nelle farmacie anche nei negozi commerciali convenzionati. L'uso dei buoni mensili, attualmente è stato avviato nelle Aziende USL di Ferrara, Ravenna, Bologna, Forlì, Imola, Parma, Modena, Reggio Emilia. Per ulteriori informazioni ricercate sul portale del Servizio Sanitario Regionale.

Per le persone invalide, l'articolo 9 della legge regionale 29/97 prevede un tributo per l'accomodamento o l'acquisto di automezzi privati, l'articolo 10 della medesima legge prevede tributi con lo scopo di acquistare strumenti e arredamenti adatti. Molti Comuni incentivano le famiglie a comperare "pannolini lavabili" con i finanziamenti. I pannolini lavabili non sono altro che pannolini in tessuto lavabili in lavatrice con la possibilità di usarli più volte, si garantisce inoltre una migliore igiene e non includono sostanze nocive e non inquinano.