Spesso le migliori soluzioni a livello di prestiti personali, si trovano online. Da tenere d'occhio sempre TAN e TAEG, dove il primo indica il tasso nominale di interesse sul prestito contratto, mentre il secondo, anche più importante, indica il tasso d'interesse globale, comprensivo di tutti i costi che riguardano l'istruzione della pratica, eventuali assicurazioni e altro.

A proposito di prestiti personali online, uno sguardo attento merita Cofidis. Si può richiedere un prestito fino a 15.000 euro, per una massima dilazione di 72 rate, dunque rateizzazione del rimborso del prestito in 6 anni. I prestiti personali con Cofidis, non prevedono spese di istruzione pratica e d'incasso rata, ma solo imposte di bollo: sul contratto di 14,62 euro, sulla comunicazione annuale di 1,82 euro.

La rata del prestito Cofidis è fissa nel tempo, si può saltare il suo pagamento per tre volte totali nell'arco della durata del prestito, ed è possibile posticipare il pagamento di una rata, dopo averne pagate regolarmente almeno sei, la deroga è possibile solo 1 volta l'anno. Una volta effettuata la richiesta, si avrà risposta da Cofidis, entro 24 ore.

Per dare un'indicazione esemplicativa: chiedendo un prestito di 10.000 euro per 48 mesi, si dovrà restituire una somma finale per estinguere il prestito eventualmente ottenuto, di 12.650,18 euro, pagando una rata mensile di 263,09 euro. Occhio sempre al TAN e al TAEG, ma di solito la cosa più semplice è sempre quella più importante, dunque anche se non siete pratici di percentuali e via discorrendo, basta tenere conto della somma totale che dovrà essere restituita, confrontarla e valutarne la convenienza.

Ovviamente TAEG e TAN, come per tutti i tipi di prestiti, aumenteranno tanto più che la durata del rimborso del prestito, si allunga.