Come sappiamo il mercato dei prestiti personali è in crisi e molti cittadini italiani che necessitano di un finanziamento si trovano molte volte dinnanzi a un diniego dell'istituto a cui fanno domanda.

Una forma alternativa per cercare di ottenere un prestito, però, esiste e pare essere anche molto efficacie: stiamo parlando del social lending. E' una nuova forma di microcredito tra persone diffusa già nelle nazioni del Nord Europa ma solo di recente si sta affermando anche in Italia.

In Italia ci sono circa 40mila registrati sui portali più importanti che si occupano di social lending. Molti quindi cercano di ottenere quello che è, letteralmente, un prestito sociale, uno scambio di denaro che non avviene in banca né presso una finanziaria ma solo tramite web, attraverso la registrazione su portali autorizzati dalla Banca d'Italia.

Bisogna ricordare che il social lending è governato da alcune regole base come quella che vuole tutti i finanziatori mettere sul piatto un massimo di 15mila euro. Staremo a vedere se questa intelligente forma di finanziamento prenderà velocemente il largo anche nel Bel Paese.