Sono sempre tanti i cittadini che necessitano di un prestito bancario. Qui vogliamo dre alcuni consigli per valutare le varie offerte degli istituti e per entrare in sintonia con le raccomandazione delle più importanti Associazioni quali Adiconsum, Codacons, Assoutenti, Adoc, Federconsumatori e Cittadinanzattiva. Andiamo a vedere come comportarsi:

1- Prima di richiedere un prestito personale ricordarsi sempre che le rate mensili faranno parte per tutto il tempo richiesto della voce "uscite" del proprio budget personale. Può sembrare una banalità ma non è un punto da sottovalutare.

2- Fare molta attenzione al TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale), che indica in valore percentuale il costo complessivo del prestito (comprese l'istruttoria per l'apertura della pratica creditizia).

3- Ricordarsi sempre di visionare bene il contratto e di accertarsi che contenga informazioni come l'ammontare esatto del prestito e le modalità di erogazione, oltre al tasso d'interesse, all'indicazione del TAEG e ai costi costi primari e accessori e delle commissioni.

4- Qualora l'istituto non accetti di erogare il credito, si ricorda che il richiedente ha sempre diritto a conoscere le motivazioni del rifiuto, e sapere se è incluso nella Centrale Rischi della Banca d'Italia.