Prestito o mutuo per l'acquisto della prima casa, questo è il problema. È importante capire la differenza tra queste due tipologie di finanziamento per effettuare la scelta migliore.

Innanzitutto è bene sapere che per importi di una certa entità, come quelli compresi tra 50.000 e 70.000 euro, sarebbe più consigliabile fare richiesta di un mutuo. I prestiti, infatti, difficilmente superano i 70.000 euro.

Questo fa capire che il prestito non è tanto consigliato per l'acquisto quanto per la ristrutturazione, la manutenzione ordinaria e straordinaria o l'acquisto dell'arredamento. Dall'altra parte, invece, il mutuo immobiliare è la soluzione migliore per chi vuole acquistare un immobile, offrendo al mutuatario anche la possibilità di beneficiare di tassi di interesse inferiori rispetto a quelli praticati per i prestiti.

Le differenze tra prestiti e mutui sono sostanziali: i primi non richiedono necessariamente una garanzia, mentre i secondi vengono concessi solo se viene iscritta un'ipoteca sull'immobile oggetto di acquisto, o di ristrutturazione o di completamento. Il prestito può coprire l'intera spesa che il consumatore richiede, mentre il mutuo arriva soltamente fino all'80%, massimo valore concesso dell'immobile da acquistare.

L'erogazione del prestito ha tempistiche molto più rapide rispetto al mutuo. Alcune finanziarie erogano il prestito anche in sole 24 ore e anche la documentazione richiesta è molto meno corposa rispetto a quella richiesta per il mutuo. Infine, il piano di ammortamento è inferiore rispetto a quello di un mutuo.

Ultima cosa: il mutuo prevede sgravi fiscali, mentre queste agevolazioni sono escluse se si ricorre ad un prestito.