Un prestito è concesso a tutti, anche a chi non ha un regolare contratto di lavoro ma percepisce un reddito in nero. In tempi di crisi, di scarsa liquidità delle banche e di chiusura dei rubinetti di denaro, si fa più impellente la necessità di ottenere un finanziamento per coprire una spesa o garantire un budget iniziale per un progetto. La stima delle persone che contraggono un prestito sul web è cresciuta, perché il mondo di Internet è visto come un canale preferenziale per accendere un mutuo e ottenere un finanziamento comodo e veloce senza intermediari, carte e file allo sportello. Nel giro 48 ore infatti il prestito sarà erogato al richiedente web.

Gli importi possono essere di piccola entità come di grande peso, è indifferente. Inoltre il vantaggio è quello di fare una scelta tra diversi tipi di prestiti grazie ai motori di ricerca che, con i loro filtri e le ricerche avanzate, possono garantire una vasta scelta per chi naviga sul web con il dubbio ricorrente del fatidico click. In pochi minuti infatti il prestito ha valore effettivo ed è possibile visualizzare una ricca lista di preventivi di banche diverse. Anche se non si possiede una busta paga, o si è disoccupati, anche il possesso di un immobile può fungere da garanzia.

Se non si possiede una garanzia "fisica" come gli immobili si può tranquillamente ricorrere ad un garante che sottoscriva il contratto di prestito, assumendosi l'onere di ripristinare il debito fiduciario. E ovviamente il garante dovrà presentare delle garanzie (busta paga o immobile che sia).

E senza busta paga e nessun garante c'è sempre il sistema delle carte resolving, ovvero piccole carte di credito che consentono di finanziare le proprie attività anche se non si possiedono capitali consistenti, solo che gli interessi risultano abbastanza elevati e non si possono richiedere importi di un certo livello.

I prestiti più "gettonati" sul web sono quelli contratti per acquistare un'auto. Si tratta di finanziamenti ideati per sostenere tutte le spese per acquistare un'autovettura, indipendentemente dal fatto che questa sia nuova o usata. Coloro che sono protestati o risultano essere iscritti nel registro del Crif come cattivi pagatori possono ugualmente richiedere un preventivo ma avranno maggiori difficoltà che il finanziamento vada a buon fine.