Gli ultimi dati statistici diffusi da Bankitalia mettono in luce come si sia acuita a settembre la contrazione dei prestiti bancari per il settore privato, soprattutto per le imprese. Si tratta di una riduazione apri allo 0,8% rispetto ai 12 mesi precedenti.

In particolar modo l'andamento prestiti per il settore privato si suddivide in queste percentuali: tasso di crescita dei prestiti alle famiglie pari 0,1% ; alle società non finanziarie - 3,2%; Inoltre, i dati dimostrano come i tassi d'interesse sui finanziamenti erogati nel mese alle famiglie per l'acquisto di abitazioni siano diminuiti al 4,10%.

Come riferisce l'agenzia di stampa Asca, i tassi sulle erogazioni di credito al consumo sono stati pari al 9,73 per cento (9,71 ad agosto), mentre quelli sui nuovi prestiti alle società non finanziarie di importo inferiore a 1 milione di euro sono diminuiti al 4,42 per cento.

Infine, per quanto riguarda la raccolta, a settembre i depositi del settore privato sono cresciuti del 5,7% su base annua. Il tasso di crescita sui dodici mesi della raccolta obbligazionaria, includendo le obbligazioni detenute dal sistema bancario, è stato pari all'11,6% (12,9 ad agosto).