Stanotte alle 24:00 scade il conto alla rovescia per l'uscita del nuovo Ipad3. Senza aspettare la consueta apertura mattutina dei negozi, i veri appassionati potranno avere tra le mani l'ultimo attesissimo gioiello firmato Apple. L'uscita del nuovo tablet della Apple ha di fatto dato il via a una vera e propria "tablet-mania" a livello mondiale, tanto che solo nei primi 4 giorni dalla sua uscita, nelle dieci nazioni dove il prodotto è già disponibile sul mercato, ne sono stati venduti ben 3 milioni.

Anche in Italia il nuovo iPad3 è pronto a spopolare. La nuovissima "tavoletta" elettronica delle Apple è diventata un vero e proprio oggetto del desiderio, tanto che ormai sembra che non si possa proprio farne a meno. Ciò che forse può frenare dall'acquisto dell'iPad3, è però il suo prezzo. Il costo del nuovo iPad, a seconda delle versioni, può andare da un minimo di 479 euro per il modello da 16 GB senza 3G per arrivare a 799 euro per il modello top. Si tratta di prezzi che non possono essere considerati proprio"per tutte le tasche". Tuttavia, chi non vuole proprio farne a meno, non deve scoraggiarsi. Esistono infatti i "mini" prestiti, cioè dei finanziamenti di piccola entità, che le banche concedono a chi ha bisogno di piccole somme per fare fronte alla spesa di qualcosa che desidera ma per cui non possiede direttamente la liquidità necessaria.

Supermoney, qualche mese fa aveva evidenziato il boom di richieste di prestiti finalizzati all'acquisto di apparecchi elettronici, con particolare riferimento a pc, iPad e altri tipi di tablet. Già in quell'occasione l'iPad si era aggiudicato il primo posto tra gli oggetti più desiderati dagli italiani. Il tablet di casa Apple affascina soprattutto giovani e giovanissimi: questo spiega anche come la maggior parte dei prestiti per l'acquisto di apparecchi elettronici sia fatta proprio da queste categorie di persone. I ragazzi, infatti, spesso hanno meno liquidità a disposizione e per loro, per cui un prestito è l'unico modo per acquistare l'oggetto dei loro desideri.

Chi non vuole rinunciare ad avere l'iPad3 può dunque chiedere questo tipo di prestiti. Vediamo ora con il servizio di confronto di SuperMoney quali possono essere le migliori offerte a questo proposito. Per un dipendente privato a tempo indeterminato che chiede un prestito di 1000 euro da restituire in 24 mesi, la proposta migliore è il prestito Findomestic che, con un Taeg dell'11,81% e un TAN dell'11,25%, prevede delle rate da circa 47 euro al mese. Un'altra opzione è il prestito personale proposto da Banca Popolare di Milano che con un Taeg dello 12,87% e un TAN del 9,90% prevede delle rate mensili di circa 46 euro.