Se in questo momento gli italiani non vanno volentieri in banca per effettuare richieste di prestiti, a causa sia del clima di sfiducia nei confronti del mercato, sia della crescente difficoltà nell'ottenerli , in caso di necessità la cessione del quinto può rappresentare una buona soluzione. La cessione del quinto è un tipo di prestito che non ha bisogno di tutte le garanzie che normalmente gli istituti di credito pretendono per la concessione dei prestiti personali: il rimborso delle rate, infatti, avviene ogni mese direttamente tramite la detrazione diretta dalla busta paga di un importo che può essere pari massimo ad un quinto dello stipendio del richiedente.

Si tratta di prestiti che normalmente vengono richiesti da dipendenti pubblici o pensionati perché, per accedere alla cessione del quinto, bisogna avere una fonte di reddito regolare che funga da garanzia per la banca. L'istituto creditore, in presenza di questi requisiti, non richiede altre garanzie a chi vuole stipulare prestiti con cessione del quinto perché la stabilità finanziaria di uno stipendio mensile o di una pensione diminuiscono notevolmente il rischio di insolvenza. L'unica condizione aggiuntiva per ottenere un prestito con cessione del quinto è la stipula di un'assicurazione obbligatoria a protezione del credito.

In questo momento, in cui le sofferenze bancarie relative ai prestiti hanno raggiunto cifre piuttosto preoccupanti, la cessione del quinto rappresenta una possibilità di prestito che anche la banca non teme di concedere perché la responsabilità del rimborso non è direttamente del richiedente, bensì dell'azienda in cui lavora o degli istituti previdenziali quali l'INPS o l'INPDAP. I prestiti personali con cessione del quinto costituiscono una modalità di prestito molto utile soprattutto per coloro che non sono riusciti a ottenere altri prestiti personali dalle banche e, in particolar modo, per coloro che sono iscritti alle liste dei cattivi pagatori.

Non stupisce dunque che molti dipendenti pubblici richiedano sempre più spesso i prestiti con cessione del quinto, come è emerso da un'indagine dell'INPDAP (istituto di previdenza per i dipendenti dell'amministrazione pubblica). I prestiti INPDAP sono finanziamenti con cessione del quinto particolarmente agevolati, che vengono destinati a dipendenti pubblici e pensionati dall'INPDAP o da banche convenzionate con lo stesso.

Per chi ha bisogno di un prestito e vuole avere una panoramica delle offerte delle banche sui prestiti personali e sui prestiti come cessione del quinto, il servizio di confronto di SuperMoney può aiutarlo a valutare, in base alle sue condizioni economiche, le proposte più convenienti per le sue esigenze.