Gli italiani guadagnano sempre meno e il ricorso ai prestiti nei prossimi mesi, probabilmente, potrebbe diventare una necessità sempre più diffusa. L'allarme parte dall'Istat che ha rilevato come gli stipendi lordi degli italiani siano ai minimi, arrivando a corrispondere ai valori che avevano nel 2009: secondo i dati dell'Istituto, l'indice destagionalizzato (che non tiene conto delle oscillazioni a breve termine) degli stipendi lordi per unità di lavoro equivalenti a tempo pieno, registra il tasso di crescita più basso a partire dal terzo trimestre del 2009, con un incremento annuo dell'1,4%.

Ad aggravare la situazione economica degli italiani contribuisce l'aumento continuo dei prezzi, che secondo le associazioni dei consumatori Federconsumatori e Adusbef si riflette negativamente sugli stessi, che con sempre maggiore difficoltà affrontano le spese quotidiane. L'inflazione, infatti, ha raggiunto un livello record facendo registrare un tasso che supera il 3,3%, mentre il peso delle manovre economiche rende la situazione ancora più insostenibile. Le associazioni dei consumatori, inoltre, hanno messo in luce come il "peggio" per gli italiani debba ancora venire: "Nel 2014, quando le manovre (quella attuale e le precedenti varate dal Governo Berlusconi) dispiegheranno tutti i loro effetti negativi, si stima una contrazione del -7,7% annuo della capacità di acquisto delle famiglie".

Se la caduta del potere d'acquisto si ripercuoterà in modo negativo soprattutto sui consumi, ciò che appare evidente è che, per evitare la stagnazione economica, sempre più famiglie per pagare le spese si troveranno a dover richiedere dei prestiti alle banche. Se negli anni passati gli italiani non amavano ricorrere a prestiti, ma, quando possibile, facevano uso della liquidità disponibile o dei loro risparmi, nei prossimi anni sarà sempre più difficile mettere da parte i propri soldi, per cui i prestiti personali e i prestiti finalizzati rappresentano un'importante opportunità per le famiglie per sostenere le proprie spese.

Per le famiglie che nei prossimi mesi si troveranno a dover chiedere prestiti, l'attenzione al risparmio anche in questo campo sarà una linea guida per scegliere le soluzioni più convenienti e adeguate alle proprie esigenze, per cui il servizio di confronto di SuperMoney può essere molto utile per comparare e valutare le offerte di prestiti personali, prestiti finalizzati e prestiti on line di molte banche e per trovare quello più adeguato per le proprie necessità.