Gli effetti negativi della crisi economica non accennano a diminuire e gli italiani hanno sempre più paura nel richiedere prestiti. Anche se la situazione fino a settembre
non ha mostrato particolari criticità e ha registrato un aumento del 5,5% dei prestiti personali erogati dalle banche alle famiglie, gli italiani appaiono comunque molto preoccupati per la propria situazione finanziaria, soprattutto dopo le previsioni di Moody's sul rischio di una possibile recessione nel 2012. Anche l'Osce (Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa) non sembra lanciare dati incoraggianti: secondo l'organizzazione parigina, infatti, il Pil dovrebbe registrare un calo dello 0,5%, non confermando quindi le previsioni di crescita dell'1,6 % di sei mesi fa.

Questa situazione può certamente scoraggiare gli italiani nel far richiesta di prestiti per le loro spese, tuttavia Giuseppe Mussari, presidente generale dell'Abi, pur non nascondendo la preoccupazione per la situazione generale, cerca di tranquillizzare le famiglie, rassicurandole sul fatto che non verranno abbandonate, ma che rimarranno comunque al primo posto dei programmi dell'Associazione. Mussari ha anche aggiunto che l'Abi, nonostante il momento difficile, sarà in grado di sostenere le richieste delle banche.

Parole importanti a fronte delle notizie funeste di questi giorni. Un'altra previsione positiva per il settore dei prestiti personali e per i prestiti finalizzati, arriva infatti anche da un docente dell'Università Bocconi, Umberto Filotto, che prevede per il 2012 una ripresa generale dei prestiti. Se le richieste in questo periodo stanno registrando un certo calo, ci si aspetta che le famiglie italiane, con l'anno nuovo, ritornino ad avere fiducia nel richiedere prestiti personali.

Se una famiglia avesse bisogno di un prestito in questo momento, il consiglio è di guardare attentamente al mercato, cercando di farsi un'idea precisa delle proposte delle varie banche. A questo proposito il servizio di confronto prestiti di SuperMoney può essere molto utile per sapere qual è il prestito più adatto e conveniente per le proprie necessità.