Gli italiani hanno ripreso la routine lavorativa e ricordano con nostalgia i giorni passati in riva al mare. Le città brulicano, ma in molti si preparano per le ferie settembrine, finanziando con un prestito il periodo di relax.

La Coldiretti, in accordo con i dati Swg, stima che in settembre, oltre 6 milioni di persone partiranno, risparmiando mediamente il 30%. Per molti di loro si tratta delle prime ferie dell'anno, ma un 18% si concederà un periodo di riposo dopo le vacanze estive, una sorta di "vacanza per riposarsi dalle vacanze".

I vacanzieri di fine estate sono in crescita di un punto percentuale rispetto al 2010. Oltre ai cult - località di campagna, mare e montagna, e città d'arte - il turismo eco fa sempre più proseliti, con un fatturato di 10 miliardi annui. Chi non si accontenta di luoghi nel breve raggio, opta per mete più esotiche, che richiedono cifre elevate: la richiesta di un prestito per le vacanze, trend in crescita in Italia, potrebbe essere una valida soluzione.

In accordo con i risultati dell'associazione Codici, nel 2010 oltre 35 mila italiani sono partiti grazie ad un prestito ad hoc: la cifra media richiesta ammonta a 7 mila euro, con un piano di rimborso diluito in circa 40 mesi.

Roberto Corbella, presidente Astoi, Associazione dei tour operator italiani aderente a Federturismo Confindustria, conferma il crescente successo dei prestiti per le vacanze: "Certamente i prestiti sono in aumento: la crisi fa sì che le persone vogliano suddividere i pagamenti, scaglionandoli nel tempo, e questo vale un po' per tutti i settori e, quindi, anche per quello turistico".

Per avere una panoramica dei migliori prestiti per le vacanze disponibili sul mercato, è possibile utilizzare il servizio di confronto prestiti on line di SuperMoney, il portale che mette a confronto i prestiti di numerose banche. Ipotizzando di voler richiedere un prestito finalizzato a viaggi e vacanze pari a 7 mila euro, restituibile in 48 mesi, l'opzione più vantaggiosa sarebbe la cessione del quinto Rata Bassotta di IBL Banca, dedicata a dipendenti pubblici o statali, con rata mensile pari a 169 euro (taeg 7,81%). Altri prestiti interessanti per il consumatore sono Prestito Contante di UniCredit; Duttilio, il Prestito Agos, e Prestito Findomestic.

'La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo la citazione della fonte e l'attivazione di un link di riferimento'.