Le spese aumentano, la crisi economica non accenna frenate e le famiglie italiane, per far fronte ai pagamenti, richiedono un prestito. In accordo con un'indagine condotta dall'Istituto Nazionale di ricerche Demopolis per conto di "Famiglia Cristiana", solo il 37% degli italiani non ha problemi ad arrivare a fine mese, mentre il 40% è costretto a tirare la cinghia limitando i consumi.

Un consistente 23%, infine, ammette di dover mettere mano ai risparmi accumulati nel tempo o a prestiti per sostenere le spese di un caro-vita irrefrenabile. Ma non tutti possiedono un "gruzzolo d'emergenza" da cui attingere in caso di bisogno: i dati Demopolis evidenziano che, nell'ultimo anno, appena il 30% delle famiglie è riuscito a mettere da parte qualche soldo, il 43% ha speso tutto il proprio reddito e il 20% ha messo mano ai propri risparmi. "Quasi una famiglia su dieci - afferma Pietro Vento, direttore dell'Istituto Demopolis - ha fatto ricorso a un prestito o al credito al consumo per fare acquisti".

Ma una volta accordato, quanti sono in grado di pagare le rate del prestito? Silvia Magri, Raffaella Pico e Cristiana Rampazzi, ricercatrici che hanno condotto uno studio pubblicato da Bankitalia confrontando i dati sui prestiti in Italia e in altri 8 paesi europei (Regno Unito, Finlandia, Germania, Irlanda, Portogallo, Francia, Olanda e Spagna), hanno sottolineato che lo Stivale risulta essere il paese europeo con il più alto tasso d'insolvenza (10,5%), mentre negli altri Stati europei si attesta tra il 5 e l'8%.

Per evitare di ritrovarsi con un prestito impossibile da restituire, è importante scegliere soluzioni che abbiano rate commisurate alle reali capacità di spesa personali e al proprio reddito. Per avere una panoramica sui finanziamenti offerti da numerose banche e finanziarie è possibile utilizzare il servizio di confronto prestiti on line offerto da SuperMoney che, mettendo a confronto diverse offerte, permette di trovare il prestito più adatto alle proprie esigenze.

'La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo la citazione della fonte e l'attivazione di un link di riferimento'.