Forse non tutti sanno che oggi chi chiede un prestito ha diritto a maggiore tutela e trasparenza, grazie alla direttiva europea 2008/48/CE, recepita con l'approvazione del decreto legislativo 141/2010, e il provvedimento operativo della Banca d'Italia del 9 febbraio 2011 che regolamenta i finanziamenti tra i 200 e i 75 mila euro. Per questo è stata lanciata "Guarda che ti riguarda!", la campagna informativa realizzata da 5 associazioni dei consumatori per fornire assistenza ai cittadini sul credito al consumo.

Per informare gli utenti dei loro diritti, il Movimento Difesa del Cittadino (MDC) ha avviato una serie di iniziative come l'istituzione del numero verde 800.913514, attivo dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 13.30, e la "Guida Guarda che ti riguarda! Credito al consumo e servizi finanziari a distanza", disponibile gratuitamente presso gli sportelli MDC e sul sito del progetto. Per approfondire ulterioremente la tematiche del credito al consumo, sempre nel sito è possibile ascoltare le puntate radiofoniche di "Guarda che ti riguarda! Radio consumatori" e cimentarsi nel Corso di formazione video-interattivo (presto on line) testando il livello di apprendimento tramite un test.

Infine, sabato 28 maggio, il Movimento Difesa del Cittadino organizzerà la Giornata Nazionale del Credito Consapevole: negli stand dell'associazione in 10 piazze italiane tutti potranno ricevere la Guida e altro materiale informativo, oltre che rivolgere domande agli esperti MDC sul tema del credito al consumo.

Quando si chiede un prestito non solo è importante conoscere i propri diritti, ma anche valutare con attenzione tutte le offerte disponibili sul mercato. Un aiuto in questa direzione può arrivare da Supermoney, il portale per il confronto prestiti, che permette di valutare le offerte di diverse banche e di scegliere il prestito più adatto alle proprie esigenze.

'La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo la citazione della fonte e l'attivazione di un link di riferimento'.