Nel primo mese del 2011 i prestiti bancari al settore privato hanno fatto registrare un'accelerazione, secondo le prime stime i prestiti alle famiglie e alle società non finanziarie ammontano a 1.468,5 miliardi di euro , una crescita tendenziale del +4,3% che vede il dato tornare ai livelli del 2008. Per avere un termine di paragone lo stesso dato a novembre 2010 era del +3,8%; + 2% nella media Area Euro a fine 2010. Secondo le rilevazioni del SI-ABI a gennaio 2011 il tasso medio ponderato sul totale dei prestiti a famiglie e società non finanziarie è stato del 3,69% (+7 punti base al di sopra del mese precedente e - 4 punti base rispetto a gennaio 2010), registrando quindi un aumento coerentemente con le condizioni del mercato interbancario.

Sempre su livelli contenuti i tassi applicati sulle nuove operazioni alle imprese, mentre sono in leggero aumento i tassi alle famiglie: a gennaio 2011 il tasso sui prestiti (in euro) alle società non finanziarie è stato del 2,77% (a dicembre 2010 era del 2,79%); mentre il tasso alle famiglie sui prestiti destinati ad acqusitare abitazioni è stato pari al 3,12% ( a dicembre 2010 era del 2,97%, + 39 punti base rispetto a gennaio 2010).

'La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il riferimento alla fonte e l'attivazione di un link di riferimento'