Chi non ha mai sognato, almeno per una volta, di sfrecciare con una motocicletta per una di quelle strade immerse nel continente americano più aspro e solitario come nel film "Easy Rider" di Dennis Hopper? Sogno americano e irrealizzabile? Assolutamente no. Acquistare una moto non è un'impresa da film se ci si affida a un prestito personale.

Possiamo immaginare che il (o la) possibile richiedente sia una persona che desidera acquistare un modello di motocicletta medio e necessiti di 8000 euro per l'acquisto e le spese immediate legate all'assicurazione e al mantenimento della moto. Ecco quali sono le soluzioni migliori presenti sul mercato per un lavoratore a tempo indeterminato dilazionando il pagamento in 72 mesi.

Il prestito più conveniente è Risolto di Santander: zero spese di attivazione e di medio termine, un TAN del 7% e un TAEG del 7,45%, per una rata mensile di 136,4 euro a fronte di un totale rimborsato di 9.820,2 euro.
Chi invece ha bisogno di contante per fare un regalo alla sua dolce metà può richiedere il prestito a Unicredit, unico istituto che prende in carico direttamente la richiesta di prestito e risponde entro 24 ore in merito alla concessione o meno dello stesso.
Movimento è il nome del prestito. Con un TAN dell'8,50% e un TAEG del 9,53%, Unicredit concede un prestito di 10.342,8 euro rimborsabili in 72 mesi con una rata mensile di 143,6 euro. Non vi sono spese di incasso rata per il cliente, ma solo quelle iniziali di istruttoria.

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il riferimento alla fonte e all'attivazione di un link di riferimento.